L'Eco delle Scommesse

Betting exchange

Il Betting exchange, che cos'è?

Conosciuto sotto i nomi 'peer to peer', 'scambio di scommesse' o 'borsa di scommesse', il betting exchange si differenzia dalle scommesse sportive classiche perché consiste nel scommettere contro altri giocatori in modo anonimo.

In Betting exchange, è possibile:

  • Scommettere in modo classico su partite o eventi con quote fissate da altri giocatori.
    In questo caso, compri una scommessa (Punta o Back), una puntata massima è stata fissata da un giocatore. Vinci se il tuo pronostico è esatto. La tua vincita è uguale alla tua puntata moltiplicata per la quota – commissione per il sito di scommesse (circa il 5% della vincita)
  • Sostituire il bookmaker : determini la quota del risultato di una partita (o evento) e la puntata massima autorizzata. In questo caso consideri che il risultato è poco probabile e quindi scommetti contro la realizzazione di questo risultato: vendi una scommessa agli altri giocatori (Banca o Lay).


Lo scambio di scommesse o betting exchange è possibile soltanto se un giocatore, o compratore, si interessa alla tua quota. In Inglese, 'Matched' significa che lo scambio è stato fatto. 'Unmatched' significa che lo scambio è in attesa.

Caso concreto : Il Milan incontra in casa il Torino. Secondo te il Milan non perderà contro Torino. Prendi il posto del bookmaker e fissi una quota pari a 6 sulla vittoria del Torino a Milano con una puntata pari a 50 euro.

Un giocatore scommette sulla vittoria del Toro, lo scambio è quindi concluso ('matched')

Se il Milan vince o pareggia, vinci la puntata dell'altro giocatore meno la commissione per il sito di scommesse (50€ - 5%)

Se il Toro vince, l'altro giocatore vince vince la sua scommessa e gli versi la vincita meno la puntata cioè 50€ x 6 (quota) – 50€ = 300 – 50 = 250 euro

Interesse del Betting exchange

Le quote che si trovano sui siti dove è possibile scommettere in betting exchange sono più interessanti che quelle proposte dai bookmakers classici. In effetti le quote vengono determinate direttamente dagli scommettitori, i siti di Betting exchange incassano commissionni sulle vincite dei giocatori. A titolo di confronto, un bookmaker classico incassa una commissione più o meno pari al 10% mentre un sito di Betting exchange circa il 5% delle vincite.

Per altro, agire come un bookmaker permette agli scommettitori esperti di scoprire nuove sensazioni (occhio a non fissare quote troppo alte, risultati sportivi sorprendenti non sono così rari...

Punti negativi

Non è facile capire il principio del Betting Exchange, è quindi consigliato cominciare puntando pochi soldi...

Inoltre, le scommesse multiple non sono possibili, cio che limita le alternative offerte agli scommettitori.

Infine, perché sia possibile lo scambio di scommesse, occorre un venditore e un compratore. Per certi eventi poco reputati, il Betting Exchange non è applicabile per mancanza di partecipanti, peccato...

© copyright 2021 - www.ecodellescommesse.com